il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PARENTOPOLI IN MARILENGHE AL TEATRI STABIL FURLAN

AUTO BLU E AUTISTA DEL COMMISSARIO TORNANO IN AUTOVIE

Da circa tre mesi a questa parte, nel parcheggio del centro Autovie di Palmanova, è ferma una vettura, Audi 6, cilindrata 2700, con targa DH 938MR. Ma oltre a lei, pare che sia fermo, almeno logisticamente anche il suo ex conducente: Diego Sguazzin, dipendente di Autovie Venete adibito ad autista del commissario, instancabile lavoratore. Stiamo parlando, della "auto blu", o di rappresentanza, che ha avuto in continuo utilizzo durante la giunta Tondo, l'ex assessore regionale Riccardo Riccardi, prima nella veste di soggetto attuatore e poi di commissario. Ma per quale ragione, l'allora potente assessore regionale alle infrastrutture aveva in uso ed utilizzo contemporaneamente, due vetture di enti diversi, con relativi autisti? Pare che all'interno di Autovie Venete qualcuno negli anni abbia storto il naso per l'eccessivo numero di ore che si vedvae costretto a fare l'instancabile Sguazzin sebbene l'impegno del commissario per quanto gravoso non poteva impegnarlo a tempo pieno, essendo fra l'altro membro della giunta regionale. Chi pagava, si chiedono all'interno di Autovie, il consumo del carburante e le ore di lavoro dell'autista della vettura del commissario? Il governo, lo stato o forse Autovie Venete? Ma soprattutto, la vera domanda che per anni ha tormentato più di qualcuno, è stata: possibile che in periodo di tagli di auto blu, qualcuno fosse riuscito a raddoppiarle?