il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

DA BALLAMAN ALL'UFFICIO TRASPARENZA E ANTICORRUZIONE

E' stato per diversi anni segretario generale della presidenza del consiglio regionale; Mauro Vigini, arrivato con Alessandro Tesini, è stato confermato anche nella scorsa legislatura con i leghisti Edoaurd Ballaman e Maurizio Franz. Con l'arrivo del nuovo presidente del consiglio regionale, Franco Iacop, al suo posto arriverà dalla direzione centrale delle politiche comunitarie Augusto Viola, mentre Mauro Vigini diventerà, dopo la riforma Monti, il primo responsabile della direzione centrale regionale dell'ufficio trasparenza ed anticorruzione. Premesso che nessuno eccepisce sull'onestà e le capacità di Vigini, in questo momento di sfiducia verso la classe politica, era opportuno nominare a censore e controllore, chi ha collaborato, fianco a fianco, nella gestione della presidenza del consiglio regionale con Edoauard Ballaman? Il 1° settembre 2010 la Procura della Corte dei Conti del Friuli Venezia Giulia ha aperto un inchiesta su Ballaman per verificare l'eventuale danno erariale derivato dal presunto uso privato dell'auto di servizio. Ballaman avrebbe usato l'auto blu per oltre una settantina di viaggi, compresi quelli di trasferimento all'areoporto di Malpensa per la partenza e il rientro dal viaggio di nozze. L'8 settembre 2010 ha rassegnato le dimissioni da presidente del consiglio regionale e si è autosospeso dalla Lega Nord Friuli. Secondo la Procura della Corte dei Conti, Ballaman avrebbe creato un danno erariale di circa 23mila euro.