il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

VI SIETE DIMENTICATI DI QUEST'UOMO

Il 5 settembre 2008 la giunta regionale Tondo su proposta dell'allora assessore regionale alla cultura Roberto Molinaro deliberò lo scioglimento del consiglio di amministrazione dell'Azienda speciale Villa Manin e la contestuale nomina di Enzo Cainero, candidato sindaco perdente contro Furio Honsell, a commissario straordinario dell'Azienda. A Cainero vennero affidati i compiti attribuiti dalla legge regionale 32/2002 (Istituzione dell'Azienda speciale Villa Manin) agli organi di amministrazione dll'Azienda, nonchè i compiti di coordinamento per la programmazione di manifestazioni di rilevante interesse culturale e sportivo promosse in Friuli Venezia Giulia su iniziativa della Regione. Tuttora, quest'uomo, dopo cinque anni, dopo vari assessori regionali alla cultura e dopo un cambio di maggioranza di governo regionale siede ancora sulla stessa poltrona.