il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
ESCLUSIVO: SCOPPIA SANITOPOLI FVG: TUTTI I NOMI

COLAUTTI LANCIA TONDO PER IL DOPO GOTTARDO

Se fino a qualche giorno fa l'imbarazzo della sconfitta contro Debora Serracchiani faceva tenere le bocche chiuse in casa Pdl, da un paio di giorni viste le vere batoste prese in tutta Italia dal centrodestra, si respira quasi un'aria di vittoria. Perdere per poco meno di 2000 voti non può essere considerata una vera sconfitta e ancora meno se si tiene conto che la somma dei voti presi dalla lista del Pdl con quelli della lista Tondo sono superiori ai voti di lista di cinque anni fa. E' questo il pensiero del capogruppo in consiglio regionale Alessandro Colautti che guarda dall'alto in basso quanti, fra i suoi amici di partito, fino a pochi mesi prima, lo davano per spacciato. Sembra poco convinto, o poco entusiasta, della possibilità di avere Sandra Savino come successore di Isidoro Gottardo alla segreteria regionale. Non ha nulla contro l'ex assessore triestino sponsorizzata da Riccardi, Blasoni e Tononi, sia chiaro, ma la vede poco carismatica e rappresentativa. Semmai, Colautti ha un altro nome in mente, quello dell'ex governatore Renzo Tondo. Chi potrebbe opporsi a lui e alle sue doti di leader? Una battuta se la concede solo nell'immaginare i vari "big" del partito andare a Roma per sponsorizzare la Savino: chi in aereo, chi in autostrada, chi in treno e chi in Ferrari...Quanto a Massimo Blasoni, afferma di non avere nulla contro un suo impegno in politica, ma prende in prestito le parole usate dallo stesso Blasoni e ritiene che farebbe bene "a restare in sonno ancora un poco prima di affacciarsi nuovamente in prima persona sulla scena politica".